26 Febbraio 2019
5 x 1000
Caro Socio, Caro Simpatizzante,

In occasione dell’assemblea del 24 febbraio durante la presentazione del bilancio previsionale 2019 è stata posta all’attenzione dei presenti la possibilità di donare il 5x1000 al tuo circolo. Evidenziamo che non vogliamo chiederti di sostituirci a cause che ritieni di maggior interesse sociale o personale ma solamente di esprimere la tua preferenza nel caso non l’avessi mai fatto! È semplicissimo, basta indicare il codice fiscale del Diporto Velico Veneziano ( 80014440277 ) e mettere una firma. A te non costa nulla ma sceglierai di destinare la quota al tuo circolo che potrà sostenere le spese future e magari acquistare attrezzature utili anche a te! 

Cos’è il 5 per mille:

Si sente tanto parlare del 5 per mille, ma non tutti ne conoscono appieno il significato, cerchiamo allora di fare un po’ di chiarezza.

Il 5 per mille è una misura fiscale che consente ai contribuenti di destinare una quota dell’IRPEF (pari, appunto, al 5 per mille dell’imposta sul reddito delle persone fisiche) a enti che si occupano di attività di interesse sociale, associazioni sportive comprese. Il Diporto Velico Veneziano è un'associazione sportiva iscritta nell'elenco permanente istituito a tale scopo presso l'Agenzia delle Entrate, e pertanto può risultare beneficiario di detto contributo.

Destinare il 5 per mille al DVV non comporta alcun onere aggiuntivo (non costa nulla) in quanto il contribuente è comunque tenuto a pagare l'IRPEF.

Istituito nel 2006 in forma sperimentale, il 5 per mille è diventato un mezzo di sostentamento indispensabile per gli enti non profit; grazie ad esso, i cittadini, con le loro preferenze, permettono uno sviluppo armonico e responsabile del cosiddetto terzo settore, anche in virtù del fatto che le associazioni sono tenute a dimostrare come hanno impiegato le risorse ricevute.

Il 5 per mille rappresenta quindi un modo democratico per sostenere attività socialmente utili senza alcun aggravio, mentre per lo Stato si tratta di una voce di spesa, dal momento che una porzione del gettito fiscale risulta vincolata alle finalità scelte dal cittadino.

Potendo scegliere i beneficiari di una quota dell'imposta sul reddito, il contribuente esercita una sovranità inusuale, dal momento che di solito spetta al Parlamento stabilire l'impiego del gettito fiscale.

Alleghiamo un esempio che potrai portare con te e presentarlo al tuo commercialista, ragioniere o CAF. 

Grazie mille! 

Il Consiglio Direttivo

< Torna alle news